Il Padel in Italia

Il Padel: come è nato

È arrivato in Italia il Padel, lo sport amato da chi ama giocare. Nato da un errore di misurazione, si è trasformato in un a gioco talmente bello da creare quasi dipendenza!

Questo sport è nato alla fine degli anni '60, quando il magnate Enrique Corcuera, volendo installare un campo da tennis nella sua sfarzosa villa messicana, si accorse che lo spazio era limitato e intralciato ai lati da opere in muratura. Il magnate non volendo rinunciare al proprio campo diede cosi vita ad una nuova area ristretta e circondata da pareti con la quale, cambiando alcune regole, creerà questa variante del tennis molto più giocosa e adatta a tutti, con palla sempre in movimento e tempi di gioco attivo molto più alti.

Ecco perchè questo sport è oggi molto interessante e in pieno sviluppo per paesi come l'Italia che ancora non lo conoscevano.


Il gioco "salvacoppie"

Qualcuno in Spagna ha pure osato dire che è il gioco "salvacoppie": perché ci può giocare chiunque, a qualsiasi età, e con qualità sportive distanti. Presto diventa una filosofia di vita sociale, unendo chi gioca in una complicità fra compagno/a che si trasforma in sano agonismo, e che continua solitamente anche fuori dal campo.


Lo sviluppo

Totti e Mancini - appassionati di Padel

Alcuni numeri: solo in Spagna ci sono oltre 35.000 campi installati e altri 50.000 sono in Argentina. Solo fra queste 2 nazioni si contano circa 12 milioni di giocatori, fra cui molti nomi noti come: Rafael Nadal, Omar Camporese, Paolo Canè, Manuel Santana, José Luis Clerc, Sandrine Testud, Conchita Martínez, Guillermo Vilas, e poi Batistuta, Totti, Mancini, Brocchi, Maradona, Serginho, Casillas, Iniesta, Ramos e Pique, oppure George Bush, Tom Jones, Placido Domingo e Julio Iglesias.

Qui però si è tutti uguali si gioca per sfidarsi, vincere, creare amicizie e rivalità di gioco, ma poi trovarsi tutti per un aperitivo od una pizza insieme,

Questo è il padel. Se lo conosci ci giochi, se non lo conosci lo devi provare.

Anche i numeri italiani non scherzano: a Roma in meno di 2 anni si è passati da 40 ad oltre 200 campi installati, e ci sono molte richieste per ampliare o aprire nuovi centri o riqualificando campi da tennis o calcetto al momento inutilizzati o poco redditizi. Ci sono quest'anno 55 squadre a disputare i campionati di serie A e B e questo testimonia quanto lo sport si stia diffondendo dando nuovo slancio e aspettativa anche ai gestori di circoli e club.


Come riconoscere un campo di Padel di qualità?

Quando ci si approccia a produttori o rivenditori di campi da Padel, si percepisce chiaramente che... "ogni scarrafone è bello a mamma sua"!

Tanti produttori e costruttori propongono i propri prodotti come i migliori del mercato. Ma in questo settore, ancora giovane per il nostro paese, è necessario fare subito chiarezza su quali siano i fattori chiave in grado di rendere l'esperienza di gioco veramente piacevole e sicura.

Noi di ITALIAN PADEL vi invitiamo a giudicare in prima persona i nostri campi, dopo averli visti e toccati con mano!

Primo perché i nostri campi sono progettati e prodotti interamente in Italia da Forgiafer - l'azienda che ha prodotto e montato i campi Padel al Foro Italico per gli internazionali 2016 per Officine del Padel.

Secondo, perché la filosofia di Forgiafer, già leader nazionale nella produzione di chiusure civili e industriali, è quella di tutelare al meglio e nel tempo i propri clienti, tramite progetto, omologazione e certificazione dei propri prodotti, selezionando al meglio i materiali e i fornitori, ed utilizzando impianti industriali e automatizzati per produzione e verniciatura.

Ciò che ci sentiamo di consigliare ad ognuno prima dell'acquisto di un campo è che, trattandosi di un prodotto soggetto a sbalzi termici e sollecitazioni strutturali e atmosferiche protratte nel tempo, che viene usufruito da persone che vanno dai 4 ai 70/80 anni, la sola ricerca del miglior prezzo potrebbe causare spiacevoli sorprese come questa in foto, alle quali nessuna persona di buon senso vorrebbe mai assistere o dover giustificare.

Cedimento strutturale di un Campo da Padel

Stando al business plan degli osservatori nazionali ed internazionali la resa annuale per il gestore di un campo (che volesse installarlo) risulta considerevole. È in questo senso che per un prodotto che deve durare 15/20 anni, la differenza di 1000 o 2000 € in più in acquisto risultano essere una cifra minima da sottrarre al guadagno annuo. Ma questo può fare tuttavia la differenza tra la serenità o la preoccupazione.

È per questo motivo che noi di ITALIAN PADEL teniamo a far conoscere al mercato quali sono le regole produttive, i materiali idonei ed i trattamenti adeguati che non andrebbero sottovalutati per chi deve effettuare l'acquisto. Come i materiali completamente zincati, trattati con vernici garantite e completi di progetto, omologazione e certificati da enti preposti e coperti da assicurazioni del produttore quali l'R.C.T e l'RC prodotto.

Dopo tutto questo, e a parità di prodotto, noi di ITALIAN PADEL non temiamo confronti. Mentre la mancanza di una sola voce di queste, assolutamente indispensabile per dormire sonni tranquilli, da considerarsi concorrenza sleale.

Richiedi un preventivo per l'installazione di un campo da Padel

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'installazione di un campo da padel per il tuo centro sportivo,
la tua struttura alberghiera o la tua abitazione? Contattaci gratuitamente per avere tutti i dettagli!



I dati forniti nel presente form verranno usati esclusivamente per rispondere alle richieste e non saranno ceduti a terzi o usati per scopi commerciali.